Pista ciclabile della Valle dell’Adige
La pista ciclabile della Valle dell’Adige è un must per gli amanti della bicicletta e delle mele: lunga complessivamente 300 km, corre per 80 km, praticamente in piano, lungo l’antica strada romana Via Claudia Augusta, attraversando vasti campi di mele, interessanti biotopi e verdi prati lungo l’Adige, il fiume più lungo dell’Alto Adige che da esso prende il nome. Estremamente caratteristico il tratto di 86 km che porta dal Lago di Resia fino a Merano.

Percorsi in mountain bike in Val Venosta
La Val Venosta non è solo la regione delle Mele Alto Adige IGP, ma un vero paradiso per gli amanti della mountain bike, con una fitta rete di trail di diversa difficoltà che si snodano tra boschi e frutteti offrendo panorami meravigliosi sugli alberi di mele circondati dalle imponenti vette alpine.
Lungo i percorsi sono innumerevoli le possibilità di sosta per gustare la cucina tradizionale venostana, ovviamente anche a base di Mele Alto Adige!
Imperdibile per i mountain biker più esperti il Bike Highline Meran/o, un percorso segnalato per MTB che collega le varie malghe del Monte Tramontana.

Comode escursioni in bicicletta nel sud dell’Alto Adige
Se si preferiscono percorsi più semplici, la parte meridionale dell’Alto Adige è la meta ideale: qui sono infatti numerosi i percorsi ciclabili adatti alle famiglie, che attraversano paesaggi idilliaci, meleti e paesini caratteristici, offrendo numerose possibilità di sosta dove è possibile gustare la cucina tradizionale e, per i più grandi, assaggiare gli ottimi vini locali.
Un mix di cultura, gastronomia e natura da godere da marzo fino a ottobre inoltrato.

Altre idee?
Per i più sportivi suggeriamo invece i tour che si snodano tra i meleti di Lagundo nelle vicinanze di Merano. Ancora viste e paesaggi meravigliosi lungo il Tour panoramico sul Monte Sole, sempre in Val Venosta: partendo dalle cave di marmo di Lasa, il percorso si snoda tra i meleti per poi salire ai masi Kirchhöfen, da dove si gode un bellissimo panorama sulla valle e sul gruppo dell’Ortles. Prosegue quindi in direzione di Sluderno verso Castel Coira, storica fortezza del 13° secolo per poi immettersi nella pista ciclabile della Val Venosta e rientrare a Lasa seguendo il corso dell’Adige, il fiume più lungo dell’Alto Adige.